Capanna Mautino | Estate alla Capanna Mautino
182
post-template-default,single,single-post,postid-182,single-format-standard,edgt-core-1.2,ajax_fade,page_not_loaded,,vigor child-child-ver-1.0.0,vigor-ver-2.0, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_push_text_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Estate alla Capanna Mautino

Estate alla Capanna Mautino

In estate e autunno passeggiate tranquille adatte a tutti conducono ai meravigliosi laghi della zona, molti dei quali balneabili, e alle belle e dolci cime sopra il rifugio con vista straordinaria sui ghiacciai del gruppo del Delfinato. Escursioni imperdibili sono la traversata a Thures e la visita alla riserva naturale della valle di Cerveyrette, incantevole angolo del Queyras.
Consigliabile è anche il sentiero didattico degli alberi secolari.
La Capanna è un’ottima base per salire i “3000” della zona, riservati agli escursionisti più allenati: le vicine cime della Terra Nera (3100 m) e della Merciantaira (3293 m).
Le decine di sentieri e strade sterrate sono inoltre il terreno ideale per gli appassionati di mountain bike, dove ognuno potrà scegliere il proprio percorso in base alle sue capacità e al suo grado di allenamento.

I boschi di larici, cembri e abeti che circondano Capanna Mautino costituiscono l’habitat ideale per una fauna ricca e varia.
A seconda della stagione nei dintorni del rifugio è possibile scorgere facilmente scoiattoli, lepri, caprioli, camosci, volpi, marmotte, spesso accompagnati dai loro cuccioli. Con un po’ di attenzione e fortuna si possono rinvenire le tracce del lupo, di cui recentemente è stato segnalato il ritorno.
Tutto questo, insieme alle numerose specie di rapaci, costituisce il suggestivo spettacolo che vi accompagnerà in ogni gita.