Teatro nei rifugi |Filio dello Spedale - Capanna Mautino
50829
post-template-default,single,single-post,postid-50829,single-format-standard,edgt-core-1.2,ajax_fade,page_not_loaded,,vigor child-child-ver-1.0.0,vigor-ver-2.0, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_push_text_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Teatro nei rifugi |Filio dello Spedale

Teatro nei rifugi |Filio dello Spedale

TEATRO NEI RIFUGI – COMPAGNIA SALZ
9 AGOSTO ’20 ore 17,00 circa
FILIO DELLO SPEDALE
Di Alice Bignone con Ermanno Rovella

Filio dello spedale è la storia di Michè, orfano, classe milleottocentonovantotto. Michè, come spesso accadeva, viene preso a carico da una famiglia contadina in cambio di quei due soldi che lo stato versava a chi prendesse in casa un orfano, un figlio dell’ospedale. La storia di Michè non è affatto una storia speciale, tutt’altro, è la storia di quasi tutti gli orfani che abbiano avuto in sorte il nascere a ridosso della prima guerra mondiale, ed è esattamente da questo che dipende la scelta di raccontarla.

Per informazioni e prenotazioni