La storia

Capanna Mautino è la secondogenita dello Ski Club Torino.

Costruita nel 1920 sopra Bousson (Cesana) in prossimità del Lago Nero è stata ingrandita nel 1929, ma è stata quasi completamente distrutta durante gli anni del secondo conflitto mondiale. Nell’immediato dopoguerra è stata prontamente riadattata con una serie di lavori provvisori prima e poi, nel corso degli anni 1947 e 1948 ricostruita nella attuale configurazione. L’inaugurazione è avvenuta il 5 dicembre 1948 in una splendida giornata di sole e di clima autunnale.

La vera anima della ricostruzione è stato il socio Domenico Mazzocchi, mentre il presidente Giuseppe Giraudo ne è stato il principale artefice finanziario, avendo erogata la somma di un milione di lire a fondo perduto e sottoscritto la metà delle 140 carature da 25.000 lire caduna, a fronte di una spesa complessiva prevista in 4.500.000 lire.

Da quel giorno la nuova Capanna Mautino è diventata il frequentato centro dell’attività sociale dello Ski Club Torino e la tradizione è stata mantenuta viva a tutt’oggi.

Crediti fotografici: archivio storico Ski Club Torino.

Storia del marchio

Non è una bizzarra trovata il delfino del nostro logo.
Lo ha scolpito quasi cinquecento anni fa un uomo libero, uno scalpellino, nella pietra.
Era il simbolo della sua terra, la Confederazione degli Escartons, che comprendeva i territori di Briançon, l’alta Valle di Susa dove è situata Capanna Mautino, Queyras, l’alta Valle Chisone e Casteldelfino.

Una grandiosa esperienza, durata quattro secoli, di democrazia, libertà, convivenza pacifica tra popoli, uso consapevole e rispettoso del territorio.

Un immenso e affascinante patrimonio storico, culturale, etico e ambientale da scoprire ed amare, perché le montagne non dividono, uniscono.

Nelle terre alte i delfini volano, gli asini no.

Lago Nero inverno - Alta valle Susa

Fine stagione invernale ’22 /’23

Capanna mautino chiude la stagione invernale ’22/’23 il 2 aprile. L’apertura della stagione estiva è prevista per il 2 giugno. La Capanna Mautino va fermer la saison d’hiver ’22/’23 le 2 avril. L’ouverture de la saison d’été est prévu le 2 Juin.